Innamorarsi

Innamorarsi può essere facile come bere un bicchier d’acqua e difficile come scalare una montagna.

Quando ho a che fare con l’amore, ultimamente, mi sembra di avere tra le mani un cubo di Rubik: giro e rigiro con macchinosa speranza i mattoncini cercando di comporre facciata dopo facciata. Tentativo dopo tentativo la meta si avvicina e si allontana senza apparente senso logico, ogni tanto quei maledetti quadratini non potrebbero essere più mescolati, mentre ogni tanto, quasi casualmente, si crea qualche riga dello stesso colore e tutto sembra girare per il verso giusto. Ecco, sono quelle le occasioni in cui bisogna iniziare a impegnarsi e l’arrivo sembra a pochi metri; sonoproprio quelle le volte in cui io, in pochi semplici mosse, riesco brillantemente a scombinare tutto. Eppure al mondo esistono, ci sono davvero persone (ah, fortunate persone) che in cinque minuti e senza troppo pensarci sanno risolvere ciò per cui noi comuni mortali ci arrovelliamo da anni.
Come in “La ricerca della felicità”, vi ricordate? Quando Will Smith convince un dirigente della Dean Witter a fargli sostenere un colloquio di lavoro risolvendo il cubo in un viaggio in taxi.

Beh, da questa scena in poi “Risolvere un cubo di Rubik” è entrato ufficialmente nella lista di cose da fare almeno una volta nella vita.

Una consolazione: noi impacciati cronici abbiamo almeno la fortuna giocare sempre allo stesso gioco senza mai annoiarci.

Annunci

6 pensieri su “Innamorarsi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...