Genialità estemporanee.

Che mamma avesse uscite geniali l’ho sempre saputo, ma ormai più che una novità sembra quasi una prassi.

Ogni sera, quando torno dall’università, non so mai cos’aspettarmi: mobili che magicamente si spostano da una parete all’altra o torte che campeggiano maestose in mezzo al tavolo della cucina, tende che compaiono e scompaiono candide sui terrazzi, o fiori, tanti fiori, dei più vari che sempre diversi colorano i grandi davanzali. “Guarda cos’ho fatto” è la prima cosa che mi sento dire entrata a casa, ancor prima del “com’è andata oggi”.

“Oggi” tuttavia, si è superata. Ecco a voi l’ultima invenzione di mamma, ovvero: come riciclare le rose che stanno appassendo.
Immagine

Qualche giorno fa, per dirla tutta, avevo notato che le rose sul terrazzo grande sembravano essere diminuite in modo sospetto rispetto alla scorsa settimana. Dopo attimi di dubbio mi sono data della pazza paranoica, e disinteressata me ne stavo quasi dimenticando, fin quando stasera si è svelato l’arcano mistero: cosa fare se le rose sbocciate in una giornata di sole ormai non sono più belle? Semplice! Le si mette a testa in giù per due o tre giorni, in modo da farle seccare un po’, e poi eccole lì nella fruttiera, a fare compagnia alle mele.

Ve lo assicuro: le mele più deliziose che abbia mai mangiato. Mordendo la buccia che scricchiolante cede sotto i denti, sembra di assaporare le rose stesse; se si chiudono gli occhi, il profumo dei fiori imprigionato nella polpa della mela avvolge tutta la bocca, tenue e intenso. Una meraviglia, d’ora in poi a casa non mancheranno mai!

Ora chiudo gli occhi e con la pancia piena mi infilo sotto le coperte… Buona notte, o più probabilmente buona giornata!

PS

(per mamma): so che prima o poi leggerai questo post. Volevo dirti solo di non esaltarti, e che sei davvero dolcemente geniale (e genialmente dolce).

PPS

(per mamma): non preoccuparti, non devo nè farmi perdonare qualcosa, nè voglio chiederti nulla.

Annunci

4 pensieri su “Genialità estemporanee.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...