Come a tredici anni: solo un po’ più “io”.

Ci sono momenti in cui ci un po’ per forza e un po’ per caso ci ritroviamo a prende consapevolezza di ciò che (ci) sta succedendo. Ed è strano, perchè quelle stesse sensazioni si provano anche in altri momenti, dove invece sembra accadere esattamente l’opposto.

Così, quasi senza un’apparente ragione, i dubbi e le paure svaniscono lasciando dietro di sé un enorme spazio vuoto, pronto ad accogliere ogni pensiero ed immaginazione; si, è proprio così, bastano poche parole, certe volte proprio speciali, per rendere un attimo talmente genuino e radioso da cambiare l’intera giornata.

E cosa le sarà mai successo?” Domanda lecita. Lecitissima. La risposta d’altro canto stenta ad arrivare perfino a me; i pensieri danzano limpidi uno sopra l’altro senza riuscire a scorrere in un unico flusso armonico anche solo lontanamente comprensibile: cosa mi sta succedendo?!

Mi sento lo stomaco un po’ chiuso. No, anzi, non chiuso: invaso. Sempre e senza motivo, come se avessi un alberello che dopo aver messo radici sul fondo della pancia, risalisse con le sue foglioline ogni giorno sempre un po’ di più, fino in gola, solleticando le corde vocali e togliendomi poco a poco il respiro.

Mi sento come se avessi tredici anni. A tredici anni ero la classica bambina sfigata: piena di brufoli portavo l’apparecchio fisso, quello dove si incastrano tutti i residui di cibo, e vestivo solo in pantaloni della tuta e maglietta (naturalmente mai nulla di marca); come se non fosse bastato, il tutto era amplificato a dismisura dal fatto che non mi potessi facilmente nascondere: più alta della media, ma soprattutto più grossa di tutti gli altri ragazzini, svettavo in ogni occasione nella mia più timida oscenità. E sapete, essere così fisicamente ripudianti a tredici anni non é mica bello.

Nonostante le apparenze, comunque, anche io come ogni tredicenne che si rispetti ero perennemente innamorata: ricordo ancora che avevo un diario di Michael Jordan dove segnavo i nomi di tutti quelli che mi piacevano, e quando cambiavo idea o mi facevano capire che proprio non ci sarebbe stato seguito, li depennavo pensando “un giorno si accorgeranno dell’occasione che hanno sprecato! Sarò così meravigliosa e avrò a fianco a me un ragazzo così bello, che se sentiranno uno schifo”.

Beh sapete una cosa? Forse proprio in questo momento un ragazzo bello-come-dico-io, da far venire i complessi di inferiorità a tutti quei marmocchi, sta pensando proprio me.

A me che sono rimasta cicciottella, che lotto quotidianamente contro i brufoli e continuo a mettere i pantaloni della tuta. A me che ho (quasi) imparato a valorizzare quello che ho dentro, piuttosto che accanirmi su quello che non é mia natura essere. A me che non ho smesso neanche per un secondo di credere che certo, si può sempre migliorare, ma quando una persona arriva a piacerti nonostante le oggettive pecche e mancanze, allora forse vuol dire che si, ti “piace” proprio davvero.

Annunci

12 pensieri su “Come a tredici anni: solo un po’ più “io”.

  1. ANCHE IO QUAZNDO AVEVO 13 ANNI MI SENTI GOFFA ,BRUFOLOSA, ORECCHIO A SVENTOLA, VEDEVO SEMPRE LE ALTRE MEGLIO DI ME, ADESSO MI PIACCIO EPPURE SE VEDI LE FOTO DEL MIO PROFILO NON SONO BELLISSIMA, PERò SONO SICURA DI ME STESSA NON HO UNA 42? CHE MI FREGA CI SONO BEI VESTITINI MORBIDI CHE TI RENDONO SENSUALE, CI SONO I FONDOTINTA CHE COPRONO I BRUFOLI E ALLORA PERCHè TI SENTI COSì?…….E POI RICORDA CHE LA SENSUALITà E IL SAPER SEDURRE VIENE DA DENTRO……..POTREI SUGGERIRTI QUALCOSA 😀 TI AZBBRAZCCIO FORTE FORTE

    • Oh siiii suggerimenti e consigli sono più che graditi… Anzi, potrebbero essere fondamentali! L’autostima è una delle “doti” che mi manca maggiormente; più che altro sono altalenante nella “valutazione” di me stessa: ci sono momenti in cui mi sento benissimo, sicura di me stessa, di come appaio e di quello che faccio e dico, mentre altre volte non mi sembra neanche di trovare nell’armadio qualcosa che mi stia lontanamente bene.
      Imparerò mai? Aspetto un consigli-post allora, nel frattempo mille baci a te bellezza, e grazie!

  2. l’età di mia figlia,è pina di complessi eppure è carina,fissata con la dieta,non sa mai cosa mettersi e sempre scontenta……ha perso 8 kg,mangia molti legumi,mangia yogurt con la crusca dentro, cioccolata e marlellata senza zzucchero,pane e fette biscottate in integrali……è andata un pò di mesi in palestra, adesso ha la costanza di fare tutte le sere un ora di step e pesi ascoltando musica su youtube…… sale e scende le scale senza ascensore….personalmente ti consiglio di essere sicura di te stessa, dopo una doccia la mattina e profumarti con delle creme,guardaati allo specchio immaginandoti di essere bellissima e non bella……devi amare te stessa,metti una semplice maglietta con scollattura a v che valorizza il tuo seno,metti dei jeans o pantaloni che ti scendano un pò a zampa,allunga le le gambe….un bel bracciale grande e orecchini che ti evidenziano il viso…..intimo? usa i body……..con un bel cappottino e una bosetta portata a braccio sarai più femminile,una goccia di profumo,che devi sentirlo solo tu ,perchè tu devi piacerti……bene adesso se esci e incontri un ragazzo,immagina che sente il tuo profumo,occhietti dolci e furbetti sempre……ricorda che a vent’anni sei la padrona del mondo e puoi avere tutto ciò che desideri…non solo materialmente………..il fatto di essere una blogger ed essere seguita è già un successo………che ne pensi?……un consiglio se ti presentato un ragazzo non fargli capire mai che ti piace,tiratela un pò……..eheh……..quando ero giovane ho fatto strage di cuori…..eppure non ero bellissima……

    • Oh, ma che ventata di positività! Alcune delle cose che hai suggerito in realtà le faccio già. Ciò che mi manca più in assoluto è forse è la costanza: per quanto riguarda la dieta già sono a buon punto, ma per gli esercizi dovrei proprio fare come tua figlia: Jill Cooper su youtube, e fitness! E poi… Operazione “sentiti bella e autoconvinciti” da domani sarà fatta: le creme e i profumi, per esempio, sono alcune di quelle cose che mi sono sempre ripromessa di sfruttare ma che regolarmente dimentico: oggi penso proprio che grazie al tuo incoraggiamento dedicherò qualche minuto alla scelta di una crema profumata, in una profumeria davanti alla quale passo sempre! Aggiornerò in seguito su come riesco a sfruttare le tue dritte preziose 😉 nel frattempo, grazie infinite!!!!!! (Mi sento molto “piccole donne crescono”) ❤

  3. “Il mondo è bello perchè vario.”
    Ed è proprio bello perchè ognuno di noi è fatto a modo suo e non esiste un’altra copia identica a noi; ognuno con le sue pecche, ma anche con i suoi pregi, ognuno con il suo carattere e la sua personalità, ognuno con la sua simpatia o il suo fare burbero, ognuno con il proprio sorriso o le proprie lacrime, ognuno con il suo corpo filiforme o con qualche chilo in più… Siamo belli perchè siamo noi e nessuno può eguagliarci. E quando troviamo chi ci apprezza per come realmente siamo, beh, non lasciamocelo scappare!
    Forza, ragazza 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...