Maledettamente bene

A Fabriano, si mangia maledettamente bene.

Ho deciso quindi che la filosofia di questi giorni sarà di assaggiare tutto ciò che di buono viene proposto, ma con “misura”… Anche perché sarà karmico, sarà che sono golosa, sarà che la gente del posto ci ha guidate, consigliate e indirizzate magistralmente, ma un pasto dopo l’altro, una portata dopo l’altra, abbiamo assaporato delle vere delizie!
“Signore, vi faccio assaggiare…” è stata la frase più ricorrente delle ultime ore. Ma sapete cosa vi dico… Va mooolto bene così!

Nonostante gli imprevisti siamo (con nostro stessa grande meraviglia) pienamente in tabella di marcia: ieri ci siamo sorbite sei ore di macchina e un incontro di lavoro; poi, pranzo! Dopo esser partite coi migliori propositi ed un sacco di verdure, però, siamo cadute sugli affettati: “ne prendiamo un piatto in due, grazie” ho azzardato al pingue cameriere dall’accento più marcato del Globo. Il messaggio non è stato però recepito a pieno: sono praticamente certa ci abbia portato due porzioni in una. Con tanto di focaccia appena sfornata, bollente e morbidissima.

Albergo, doccetta e… “Tesoro, ma tu per caso hai preso il cavo per ricaricare il mio Mac?” esordisce mamma. Con il MacBook scarico, senza possibilità di rimetterlo in moto, lavorare on line sarebbe stata ben dura. Soprattutto sarebbe stata dura consegnare venerdì il progetto che mamma contava di preparare in questi giorni di viaggio. Dopo un momento di panico è quindi iniziata la Grande Ricerca: un negozio Mac? No. Un altro Mac nell’albergo? Men che meno. Ci siamo messe dunque a girare a vuoto per i vicoli del centro, a cercare un qualcuno o qualcosa che potesse aiutarci. Fortunosamente, dopo un’ora di vagabondaggio, abbiamo trovato uno studiolo di grafica che ha acconsentito al caricamento del Bimbo… Un miracolo! Ci siamo messe a parlare quindi con la ragazza che stava tenendo aperto e chiacchiera che chiacchiera… “Stasera dovete assolutamente a mangiare in un ristorantino che hanno aperto da qualche settimana amici miei! Verrei anche io ma papà m’aspetta a casa. V’accompagno!” . Detto fatto, siamo state prese e immediatamente consegnate sotto l’ala del cuoco, che non appena ha sentito che ci affidavamo a lui per la scelta dei piatti ha dichiarato che potevamo essere in assoluto le sue donne ideali. Un primo e un secondo in due, è stato concordato. Al primo, però, eravamo piene quasi fino all’orlo: ravioli di formaggio di capra e pere in crema di burro (sua “personalissima invenzione”) buoni come non mai e come secondo tagliata di manzo con pinoli mandorle e noci, con una carne che si scioglieva letteralmente sul palato. Il suo amore nei nostri confronti è un po’ scemato quando abbiamo detto boccheggiando che il dolce proprio non ci stava; ci siamo un po’ riscattate quando abbiamo risposto convinte e sicure al suo “Ma tornerete, per il dolce, prima o poi?!” (cosa che sinceramente non vedo l’ora accada!).

Stamattina museo della carta e poi tipografia, un’insalatona e ora siamo in viaggio verso Torre del Greco! Le prime due ore guida mamma, e poi toccherà a me. Ah, ne approfitto per godermi il paesaggio e schiacciare un pisolino, a presto!

Un bacio fresco

20120717-152020.jpg

Annunci

3 pensieri su “Maledettamente bene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...