Studio disperato e mattissimo

E’ curioso come, quando devo darci dentro con lo studio, capitino sempre una quantità incredibile di diversivi. Ochei, un po’ me li cerco e non sarà la fine del mondo, ma non è sicuramente piacevole.

“Punto la sveglia alle 5.30 così studio no stop tutto il giorno e cerco si preparare decentemente l’esame” è stato uno degli ultimi pensieri di ieri sera.
Sarebbe anche andato tutto liscio se i miei gatti (quattro, per l’esattezza) non avessero avuto la brillante idea di rivivere le emozioni della moto gp tra il mio letto e il salotto proprio stanotte. Non contenti di aver svegliato solo me, sono andati a dare fastidio anche Giuinot, il mio stupido ma meraviglioso cane, che con tutto quel fermento si sarà detto “piatto ricco mi ci ficco!” e ha iniziato anche lui a scorrazzare per casa e chiedere coccole, cibo, attenzioni, ancora coccole… Ancora cibo.
Un tormento.
Sono riuscita a farlo riaddormentare solo facendolo salire sul letto: pratica assolutamente vietata, all’apice delle ragioni di arrabbiatura domestica di mamma, ma che a noi piace sempre molto.

Stamattina, alle 5.30, ho spento la sveglia con una rapidità che neanche Flash nell’isola di Suberboy.

Beh, ho scritto questo post e finito il mio caffellatte, quindi è veramente arrivato il momento di iniziare.

Buona giornata!

Annunci

6 pensieri su “Studio disperato e mattissimo

  1. Mi piace molto come scrivi, e il modo in cui scrivi le cose di cui scrivi.
    Io però, parlerei d’altro. Mi pare il chiaro che l’università sia una grande priorità nella tua mente, dovresti staccare ogni tanto, almeno quando scrivi sul blog.

    E’ solo un parere random. Una scusa come un’altra per non mettermi a studiare, così come la prossima sarà andare a comprare una cioccolata calda perché stasera, con questo tempo, la cioccolata calda, cioè.
    Magari pensaci però.

    • Innanzitutto, grazie per i complimenti.
      Che l’università sia una priorità, ora come ora, è più che vero! Sto studiando praticamente dalla mattina alla sera e mi è difficile staccarmi completamente da questo “file”. O meglio: in realtà non lo sarebbe, ho mille altri interessi, ma la realtà è che non voglio farlo, voglio vivere i pensieri che momento per momento mi affollano la mente anche qui, per iscritto. Quindi… Grazie mille per il consiglio (è pochissimo che scrivo, e sono iepr-ricettiva) e spero che continuando a leggermi possa essere più interessato 🙂 !

  2. Eheh sembrano le peripezie che combina la mia gatta queste notti.. Ahah la vorrei uccidere certe notti, ma appena i nostri sguardi si incrociano, ho la conferma che ne sono troppo innamorata, e me la sbaciucchio! 🙂 Per non parlare di quando è gelosa che non penso a lei, ma leggo. Si siede sul libro o si posta davanti al libro e fa di tutto fino a quando non le do retta! Credo che sia il destino di noi studentesse con gatto (gatti nel tuo caso) a carico! ^_^
    Buonanotte! (sperando che si dorma stanotte ahah)

    • Ahahah è vero! Fanno i peggiori disastri e poi… basta che ti guardino, che non riesci neanche a dirgli che hanno sbagliato! Quando si studia, o si legge, e loro in quel momento se ne accorgono, poi è la fine: i miei si coalizzano, e appena molla uno inizia l’altro! -.- il più delle volte finisce che prendo in braccio la più tenace e la tengo lì per ore 😀 buona giornata a te! (anzi, a voi) !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...